Costruita con due atomi la radio più piccola del mondo

Costruita con due atomi la radio più piccola del mondo

Realizzata ad Harvard sfruttando le proprietà dell’azoto, che capta le onde elettromagnetiche delle trasmissioni e le trasforma in luce.

Nel cuore di tutte le radio, per farle funzionare, deve essere presente un qualche dispositivo capace di “sentire” le onde elettromagnetiche e convertirle in un segnale che possa poi essere inviato alle casse. A svolgere questo ruolo nella nuova radio è un piccolo diamante con al centro una coppia di atomi di azoto. I due atomi sono sensibili alle onde radio in arrivo, a quando vengono “colpiti” vibrano emettendo luce. Un convertitore trasforma poi questi segnali luminosi in corrente elettrica che mette in azione le casse, riproducendo in suono il segnale radio.